da Il Crack – Mario Eleno


numero 3 il salto / mercoledì, Gennaio 15th, 2020

[…]

Il mondo stava venendo giù mentre lo spumante friccicava da tutte le parti, e i fuochi d’artificio scandagliavano orizzonti notturni, e la polvere luminosa si posava sui prati, e il gatto impaurito andava a rifugiarsi nel motore di una macchina. Ricordo il suo gracile braccio alzarsi. Guardai su e lo vidi perdersi fra gli astri. Stavo seduto al suo fianco avvolgendole il corpo con un plaid. Lei portava una berretta di lana variopinta. L’aveva cucita all’uncinetto, con le sue mani. La testolina calva. La faccia emaciata. Sentivo gli spigoli delle ossa spingere da sotto la carne.

[…]

Mario Eleno

dettaglio dell’illustrazione di Dis-tratto
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *